giovedì 23 marzo 2017

Bellezza a pagamento!

Ciao!

Durante la gita fiorentina dello scorso fine settimana mi sono imbattuta più volte in chiese che per entrare richiedono il pagamento di un biglietto.

Da Bolognese più o meno adottiva ho subito storto il naso, lo ammetto.

A San Pietro e San Petronio, cattedrale e basilica di immensa bellezza, si entra sempre e gratis

Credit Travel's Tale


Credit TripAdvisor.it


Cercando un po' su internet ho trovato questo interessante articolo uscito su La Stampa del 2012 sul quale si riporta un provvedimento della Cei a questo proposito.
Pare infatti che la questione dei ticket per entrare nei luoghi di culto sia già stata portata alla ribalta - giustamente-.

Sarà, ma io queste differenze non le ho viste, perché se è vero che in Italia ci sono circa 60.000 chiese e solo 59 di queste richiedono il biglietto per entrare, è anche altrettanto vero che questa stima non regge se tra le 59 a pagamento ci sono quelle più belle, famose, rinomate dal punto di vista artistico e così via.

Pur capendo bene che ci sono costi per mantenere, ristrutturare e tutto il resto, che per entrare in Santa Maria Assunta a Siena, si debba fare il biglietto e in San Pietro a Roma no, la trovo una contraddizione difficilmente insuperabile. Mi sta pure bene che per accedere alle altre parti delle strutture - biblioteche, cripte, musei-, si debba pagare, ma sulle chiese non riesco a non innervosirmi.

Credit ilTurista.info


La stessa esperienza - è un caso, non ce l'ho con gli amici toscani-, l'ho vissuta a Firenze, dove, invasione di turisti a parte, coda e biglietto sono un must per fare qualsiasi cosa vi passi per la mente. 

Ed io, da turista della porta accanto, non tanto girovaga ma attenta quanto basta per notare la puzza sotto al naso, non posso dimenticare quella volta in cui siamo entrati a San Francesco di Firenze, dall'ingresso laterale solo "per il culto" proprio per non pagare il biglietto - assurdo!- e una donna del personale ci disse che non potevamo guardarci intorno, ma dovevamo stare con la testa bassa, altrimenti avremmo dovuto pagare il biglietto.

Eh?!

Bisous